Conferenza Aprile 2018 - seralmenteculturanet

Vai ai contenuti

Menu principale:

Conferenza Aprile 2018

La ricerca dei costituenti ultimi della materia, le “Particelle Elementari”, ha affascinato l’uomo fin dai primi passi del pensiero scientifico. Partendo dalla scoperta del fotone e dalle leggi intriganti che regolano il mondo dell’atomo, progressi straordinari della seconda metà del Novecento hanno individuato un nuovo livello di realtà, oltre l’atomo e il nucleo atomico: i quark, entrati ormai nel linguaggio di ogni giorno e nell’immaginario collettivo. La scoperta del “bosone di Higgs” ha sancito il successo di una descrizione della realtà fisica basata su elementi di semplicità impensabili solo cinquant’anni fa.
Lungo questo percorso, si scoprono affascinanti relazioni tra la fisica del Microcosmo e le strutture su grande scala che si sono formate, nell'Universo, a partire dal Big Bang iniziale.
Un nuovo strumento per esplorare l’Universo si e’ reso disponibile negli ultimi anni, i rivelatori di onde gravitazionali, con cui speriamo di comprendere eventi cosmici catastrofici, come la coalescenza di due stelle di neutroni, o, nel futuro, di esplorare l’Universo immediatamente prima del Big Bang.
Ci sono ancora importanti misteri. Tra questi, la possibile esistenza di nuove particelle che potrebbero essere la chiave della materia non luminosa che gravita intorno alle Galassie e rende conto di più del 90% della materia esistente nell’Universo.
Per chiarire i misteri, sono allo studio nuove macchine con energie superiori di un ordine di grandezza all’energia della macchina del CERN.

Luciano MAIANI

Nato a Roma (Italia), July 16th, 1941.

1964               Laurea in Fisica
1976-2011       Professore Ordinario, Istituzioni di Fisica Teorica,  successivamente Fisica Teorica, Università di Roma, "La Sapienza"
1993-1998       Presidente Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
1997               Presidente del CERN Council, CERN, Geneva
1999-2003       Director General, CERN, Geneva
2008-2011       Presidente CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), Italy
2011               Presidente dello Scientific Council, ICTP, Trieste
2012               Presidente, Commissione Grandi Rischi, Italia.
2013-2015       Enrico Fermi Chair, Universita’ di Roma La Sapienza.

Doctore honoris causa
Université de la Méditerranée, Aix-Marseille (France) ; San Petesburgh (Russia) ; Bratislava (Slovakia) ; Warsaw (Poland) ; Benemerita Universidad Autònoma de Puebla (Mexico); CINVESTAV, Istituto Politecnico, Mexico.

Affiliazioni
Accademia Nazionale dei Lincei, Socio Nazionale
Fellow, American Physical Society
Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL
The Russian Academy of Sciences
Academia Europaea
Accademia delle Scienze di Torino
Academia Mexicana de Ciencias

Riconoscimenti

1980   Matteucci Medal, Accademia Nazionale dei XL
1987   Prize "J.J. Sakurai" of the American Physical Society
2001   Gold Medal from the President of Italy to the Benemeritus of Science and Culture
2003   Prize Enrico Fermi, Italian National Physics Society
2007   Dirac Medal, ICTP Trieste
2009   Orden do Merito José Bonifacio, Universidade do Estado do Rio de Janeiro
2011   The High Energy and Particle Physics Prize 2011, European Physical Society
2014   Bruno Pontecorvo Prize, JINR Dubna, Russia

Attività Scientifica

Ha  svolto ricerche di fisica teorica delle Particelle Elementari.
E’ autore o coautore di più di 200 pubblicazioni su riviste Internazionali.

In collaborazione con S.L. Glashow e J. Iliopoulos, ha formulato nel 1970 l'ipotesi dell'esistenza del quark “charm” e quindi di una nuova famiglia di particelle, successivamente scoperte sperimentalmente.

E’ tra i proponenti di una nuova simmetria delle particelle elementari (la supersimmetria a bassa energia, SUSY) la cui ricerca costituisce uno degli obiettivi principali delle macchine acceleratrici oggi in costruzione nel mondo.

Come Presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ha promosso la costruzione dell’osservatorio VIRGO (Cascina, Pisa) per la ricerca di onde gravitazionali dal cosmo.

Durante la sua direzione al CERN, ha sviluppato la costruzione di una macchina acceleratrice (il Large Hadron Collider), che sara’ il piu’ grande acceleratore di particelle al mondo. Sempre nell’ arco della sua direzione, e’ stato approvata e in gran parte costruita una nuova infrastruttura, un fascio di neutrini che, partendo dal CERN, sono rivelati nei Laboratori sotterranei del Gran Sasso (in Abruzzo) a circa 700 km di distanza. I neutrini sono stati rivelati al Gran Sasso nell’ Agosto 2006 ed il fascio e’ entrato in funzione nel 2011.

  • Luogo della Conferenza: Aula Magna di Agraria e  Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Torino (568 posti),  Largo Paolo Braccini 2 (già Via Leonardo da Vinci 44), 10095 Grugliasco (TO)
  • Attestato di partecipazione: si rilascia su richiesta e sarà inviato successivamente online.
  • Ingresso libero, gratuito e aperto a tutti, fino ad esaurimento posti.
  • Ampio parcheggio interno/esterno. Il parcheggio interno è al civico n. 5 di Largo Paolo Braccini.
Per gli studenti interessati, l’evento può essere inserito in un percorso di alternanza scuola e lavoro.
Scarica il pieghevole della conferenza del 13 Aprile 2018 ore 21: pieghevole
Scarica la locandina della conferenza del 13 Aprile 2018 ore 21: locandina
Torna ai contenuti | Torna al menu