seralmenteculturanet

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sito in costruzione
La coscienza è il più grande problema scientifico e filosofico di tutti i tempi. Nonostante sia la “cosa” di cui abbiamo la più grande esperienza diretta in quanto esseri coscienti, ne abbiamo una conoscenza solo parziale e tutt’altro che esente da errori: parafrasando Schopenhauer, si può affermare che l’uomo è cosciente, ma non è cosciente come crede di essere cosciente. La coscienza infatti galleggia sulla superficie di un inconscio vasto e sconosciuto, mentre il mondo viene percepito con le modalità (e i limiti) imposti dagli organi di senso e dai processi percettivi e di codificazione cerebrale delle immagini, dando origine al realismo ingenuo, ossia la tenace illusione che la realtà sia quello che si percepisce come lo si percepisce.
L’approccio scientifico alla coscienza ha profonde implicazioni storiche e filosofiche, connesse alla nascita delle scienze galileiane e alla separazione ontologica cartesiana tra res cogitans e res extensa: le nuove scienze sono infatti nate per studiare il mondo fisico con un approccio matematico e quantitativo, lasciando l’anima, come afferma Galileo stesso, “a più alte discipline che le nostre”. Il problema cruciale nella fondazione della scienza della coscienza è dunque di natura ontologica: è il problema della relazione mente/cervello (riedizione scientifica moderna del secolare problema della relazione anima/corpo), mentre il paradigma monista materialista dominante nella scienza ha portato a trascurare e rifiutare pregiudizialmente  lo studio della coscienza fino agli anni ’80 del secolo scorso.
La coscienza è un argomento intimamente interdisciplinare, che si estende dalle neuroscienze alla filosofia, alla fisica e all’ antropologia. Nella letteratura scientifica sono disponibili diverse teorie della coscienza basate su approcci diversi, di matrice neurobiologica, cognitivista, informatica e sociale. A queste si aggiungono le teorie quantistiche e le ipotesi di una componente non-locale della coscienza. Queste teorie non sono alternative ma complementari e potrebbero in futuro integrarsi in un’unica interpretazione più profonda.

CURRICULUM VITAE
(Prof. Dott. Enrico Facco)

Professore di Anestesiologia e Rianimazione, specialista in Neurologia.
Studioso senior, Studium Patavinum – Dip. Di Neuroscienze, Università di Padova.
Vicedirettore del Master in Sedazione ed Emergenza in Odontoiatria presso l’Università di Padova.
Membro del Science of Consciousness Research Group - Dip. Di Psicologia – Università di  Padova.  
Didatta dell’Istituto Franco Granone ‒ Centro Italiano di Ipnosi Clinico Sperimentale (CIICS), Torino.
Cattedra di Anestesia Generale e Speciale Odontostomatologica presso l’Università di Padova dal 2009 al 2014.
Membro del Council of Representative Societies della European Society of Hypnosis e dell’ International Society of Hypnosis.
Past president della European Federation for the Advancement of Anesthesia in Dentistry. Responsabile del Laboratorio di Neurodiagnostica (1988-2001) e del Servizio di Anestesia e Terapia Intensiva Postoperatoria Neurochirurgica (1992-2001) presso l’Azienda Ospedaliera di Padova. Diploma di agopuntura dell’Accademia di Medicina Tradizionale di Pechino (2000).
Ha pubblicato oltre 300 articoli su anestesia, terapia intensiva, coscienza, coma, stato vegetativo, morte cerebrale, cefalee,  dolore, agopuntura. Attualmente sta svolgendo ricerche su ansia, coscienza, ipnosi, meditazione, esperienze di premorte, out of body experiences ed esperienze mistiche.

Bibliografia

Libri:
Facco, E., Fracas, F. L’enigma della coscienza (Mondadori Università, Milano,  2018).
Facco, E. Meditazione e ipnosi tra neuroscienze, filosofia e pregiudizio (Altravista, Lungavilla, 2014)
Facco, E. Esperienze di premorte (Altravista, Lugavilla, 2010).
Manani, G, Facco, E, Zanette, G. (2011). Anestesia odontoiatrica ed emergenze. Napoli: Idelson-Gnocchi.

Articoli recenti (2017-2018):
Facco, E. (2018). Ipnosi ed esperienze di premorte nel continuum delle espressioni non ordinarie della mente. IPNOSI, (1), 13–38. https://doi.org/10.3280/IPN2018-001002
Facco, E., Casiglia, E., Al Khafaji, B. E., Finatti, F., Duma, G., Mento, G., Pederzoli, L., & Tressoldi, P. (in press). Neurophenomenology of Out-of-Body Experiences.
Facco, E., Casiglia, E., Zanette, G., & Testoni, I. (2018). On the way of liberation from suffering and pain: Role of hypnosis in palliative care. Annals of Palliative Medicine, 7(1). https://doi.org/10.21037/apm.2017.04.07
Facco, E., Lucangeli, D., & Tressoldi, P. (2018). Dr. A.M. - A rare case of a modern Mystic? Implications for Psychology and Medicine. Spirituality in Clinical Practice, 1–22.
Induced by Hypnotic Suggestions. International Journal of Clinical and Experimental Hypnosis.
Testoni, I., Bisceglie, D., Ronconi, L., Pergher, V., & Facco, E. (2018). Ambivalent trust and ontological representations of death as latent factors of religiosity. Cogent Psychology, 5. https://doi.org/10.1080/23311908.2018.1429349
Testoni, I., Facco, E., & Perelda, F. (2017). Toward A New Eternalist Paradigm for Afterlife Studies: The Case of the Near-Death Experiences Argument. World Futures, 73(7). https://doi.org/10.1080/02604027.2017.1357935
Facco, E. (2017). Meditation and Hypnosis: Two Sides of the Same Coin? International Journal of Clinical and Experimental Hypnosis, 65(2). https://doi.org/10.1080/00207144.2017.1276361
Facco, E., Lucangeli, D., & Tressoldi, P. (2017). On the Science of Consciousness: Epistemological Reflections and Clinical Implications. EXPLORE: The Journal of Science and Healing, 13(3), 163–180. https://doi.org/10.1016/j.explore.2017.02.007
Facco, E., Testoni, I., Ronconi, L., Casiglia, E., Zanette, G., & Spiegel, D. (2017). Psychological Features of Hypnotizability: A First Step Towards Its Empirical Definition. International Journal of Clinical and Experimental Hypnosis, 65(1). https://doi.org/10.1080/00207144.2017.1246881
Tressoldi, P., Facco, E., & Lucangeli, D. (2017). On the primacy and irreducible nature of first-person versus third-person information. F1000Research, 6(99), 1–26. Retrieved from https://f1000research.com/articles/6-99/v2
Facco, E., & Zanette, G. (2017). The odyssey of dental anxiety: From prehistory to the present. A narrative review. Frontiers in Psychology, 8(JUL). https://doi.org/10.3389/fpsyg.2017.01155



  • Luogo della Conferenza: Aula Magna di Agraria e  Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Torino (568 posti),  Largo Paolo Braccini 2 (già Via Leonardo da Vinci 44), 10095 Grugliasco (TO)
  • Attestato di partecipazione: si rilascia su richiesta e sarà inviato successivamente online.
  • Ingresso libero, gratuito e aperto a tutti, fino ad esaurimento posti.
  • Consigliata la Prenotazione: è effettuata in automatico mediante l'inoltro di una e-mail a: seralmente@gmail.com non oltre il 21 Marzo 2019.
  • Ampio parcheggio interno/esterno. Il parcheggio interno è al civico n. 5 di Largo Paolo Braccini.
Per gli studenti interessati, l’evento può essere inserito in un percorso di alternanza scuola e lavoro.
Scarica il pieghevole della conferenza del 22 Marzo 2019 ore 21: pieghevole
Scarica la locandina della  conferenza del 22 Marzo 2019 ore 21: locandina
Scarica la locandina della programmazione conferenze 2018/19: loc. program.





Torna ai contenuti | Torna al menu